Abba bia! 😛

Venerdì pomeriggio: un pomeriggio trascorso  strette strette sul divano,tra baci appassionati e abbracci abboggenti (avvolgenti!).La tv accesa con quei bastardi di William e Kate a gonfiarci le ovaie co sto benedetto matrimonio e i nostri commentini sarcastici sulla netta somiglianza del principe Willy a sua mamma e del principino Harry (Fotter) con quel tummero del padre,Fraccarlodavelletri.

Dato che i programmi sono quelli di trascorrere insieme l’intero week end compreso il 1° maggio,armate di portafogli (ovviamente vuoti!),andiamo a fare spese pazze al discount:

– savoiardi

– mascarpone

– panna da montare (dopo esserci montate a vicenda!)

– cioccolato

– latte

– zucchero e farina

– uova

– mais tostato e dischetti di mais alla paprica da sgranocchiare davanti alla tv mentre danno lo spettacolo di Brignano, venerdì sera!

Come due cretine ci dimentichiamo i contenitori di alluminio dove fare il tiramisù! Ma: ci pensà mammà (di Valy) a portarcene uno!

Nel supermercato prendiamo il carrello e ci facciamo delle grandi sgommate per le corsie.

“Tu prendi quello, che io prendo questo!”

“Fai presto che tra poco sti bastardi chiudono!”

Chiedo gentilmente ad un ragazzo che lavora lì dove posso trovare le uova, mon amour mi fulmina e a voce bassa, ma con tanto di mani e braccia allargate (stile “ti rompo il culo!”) mi dice “riga dritto regazzì!”

Madò…e che avrò detto mai!

Insomma prendi questo e prendi quello…arriviamo alla cassa, ed io “fiuto da deficiente” dove mi vado a ficcare? In quella che mi sembra la cassa con meno gente. Vero, c’erano poche persone, era quella lumaca della cassiera che ci ha messo 98589742429 ore per battere quattro cazzate delle persone avanti a noi!

E aspetta, aspetta, aspetta…tra Valy che la prendeva per culo, ed io che ero molto tentata ad andarle a menare di santa ragione, arriva il nostro turno.

Cassiera: “vuole delle buste?”

Valy scoppia a ridere.

Mary:  “si si dammene due”… (“basta che ti sbrighi” , dico a bassa voce)!

Guardo Valy: “cazzo ridi?”

Solo all’uscita mi dice che le è venuta in mente la battuta di Maurizio Battista…(riporto il mini video):

Torniamo a casa, prepariamo la cena..insalata e fettina di carne…un pò di tv e poi a letto…

ci addormentiamo come due pere cotte, ma…al mattino presto (sabato), la mia dolce metà inizia a stuzzicarmi..e così:

EVOLUZIONI DEI POKEMON!!!! SDRàààààààààà SDRààààààààààààààà…

non mancano poi coccole, baci e un sacco di risate! 😀

Fuori dalla finestra ci accorgiamo che piove

“mortacci speriamo che domani esca fuori bel tempo, sennò non si va da zia!”…mi fa Valy.

Dopo pranzo ce ne stiamo sul divano a mangiare le famose schifezzuole comprate il giorno prima e a sorseggiare una birra…rutto libero e continuo per entrambe..ma Valy per rendere il rumore più simile a quello di un trombone, socchiude la mano a pugno davanti alla bocca…che melodia!

Per quanto riguarda le “puzze” ci siamo mantenute.. -.-

Inizia nel pomeriggio la preparazione del tiramisù..la crema da guarnizione viene buonissima, tanto che l’amore mio se ne fa riempire un mezzo bicchiere e lo mangia con gusto:

“mmmh abba bia che buona!”… so soddisfazioni queste!

E tra un savoiardo bagnato, scaglie di cioccolato tra uno strato e l’altro, crema e cacao finale, preparo due belle teglie di tiramisù, mentre la mia dolce metà bestemmia beata sul divano davanti ad un gioco di guerra della play station!

“NOOOOOOOOOOOO…mi hai ucciso li mortacci tui!”

umh…

che dolce la mia bambina!

La sera inspiegabilmente ce ne andiamo a letto stremate…che cazzo avremmo fatto di così tanto faticoso a parte mangiare una pizza messicana piccante?

Domenica mattina arriva presto! Mi sveglio verso le 10. Vado in cucina, faccio il caffè…

ora è mio dovere precisare due cose:

1) non so fare il caffè, quindi in una macchinetta da 6 tazze, ne sono uscite a stento 3..il caffè era così ristretto e schifoso che non son degna di essere chiamata NAPOLETANA!

2) il caffè per me è un ottimo lassativo…dovevo liberarmi di mais tostato, crocchette di mais alla paprica e pizza piccante!

Lo porto a Valy che sta ancora a letto!

“Amore c’è il sole, si va da zia!” con tanto di sorriso 😀

Intanto io vado al bagno..poi ci va lei.

Prepariamo le due teglie di tiramisù, ci mettiamo in macchina e vie dritte a casa della zia.

Durante il tragitto:

Valy: “amore mio il caffè ha fatto effetto!”

Mary: “davvero? anche a me! non hai sentito la puzza quando sei entrata in bagno dopo di me?” (tenete conto che mi sto vergognando mentre lo scrivo!)

Valy: “no, non ho sentito nulla! e tu non hai sentito la mia quando sei rientrata dopo di me?”

Mary: “no amore!”

Attimo di silenzio!

Valy: “amò, mamma mia però un bruciore di culo!”

Mary: “pure tu? pure io! bruciava proprio tanto! saranno state le schifezze di ieri e la pizza piccante!”

La domenica del primo maggio passa all’insegna del relax più totale assieme alla famiglia di Valy…a scalciare un supersantos tra cugini che poi abbiamo anche bucato!

A tavola 3 primi: tagliatelle panna, salsiccia, funghi e piselli; paccheri al sugo di coccio, lasagna!

Secondi: fettina panata, involtini di pollo alla messicana, pesce grigliato, e contorni vari!

Da bere c’era di tutto e di più..

Valy: “amò guarda che qui per chiedere qualcosa devi gridare!”

detto fatto..

Valy: “aoooooooooooh passa la coca cola!”………..”Io ho portato il Cannonau…AIOH!!!”

già ubriaca senza aver bevuto!

dessert: cheesecake e tiramisù. torte di pasqua dolci, salate, sciape, insomma …di tutto!

Nel pomeriggio chiacchiere e pettegolezzi tra donne…si è anche parlato di emorroidi, giusto per restare in tema e continuare il discorso che avevamo iniziato in macchina io e Valy la mattina!

In serata pensavo che ce ne saremmo tornate a casa, e invece no…ci siamo fermati tutti a cena lì. Arrosto con contorno di piselli. Pane. Bibite di ogni tipo e di nuovo i dolci!

Nel dopo cena, la mia bambina lotta con un grosso insetto volante rosso, prende una pila di piatti di plastica e spatapaaaaamh…schiaccia l’inquilino indesiderato sulla tenda della zia, esortando con un : “a’ zì scusa ma la tenda poi te la lavo io!”

Non avevamo fatto di nuovo praticamente nulla tutta la giornata, eppure una volta a casa ce ne siamo andate subito a letto…con la differenza che Donna Valentina ha dormito ed io no:

“Valy? girati che stai russando!”

“Valy? guarda che russi, così non riesco a dormire!”

macheccazzo però..invece di girarsi con tutto il corpo, girava solo la testa dall’altro lato…e ce credo che continuava a russare!

che musica ragazzi!

Lunedì mattina: di buon’ora ci siamo svegliate e siamo andate  a fare colazione!

Poi, senza la minima intenzione, Valy è stata costretta ad accompagnarmi in stazione a prendere il treno per ritornare a Roma!

Abbiamo trascorso un week end da paura, abbiamo riso, scherzato, mangiato come due scofanate, ci siamo coccolate e amate. Avevamo bisogno di tempo così, solo per noi!

Ho davanti agli occhi l’immagine di lei, l’ultima, mentre mi lascia in stazione, con la camicia nera che stamattina ha messo solo per me,( perchè sa che mi piace come le stanno le camicie), il jeans e la collana di Paciotti che le ho regalato un anno fa!

Sono a casa da poche ore..

e già mi manca..

mi manca da morire!

Mary

Informazioni su tappotuo

Innamorata di un lemure..sognatrice..pazza a dosi esasperanti..e indiscutibilmente me stessa

»

  1. bottepiccola ha detto:

    ehm..amore mio 😳
    ma la storia del bruciore al culino era proprio necessaria?!?!?!? O_o
    Però ne è valsa la pena!
    e ora,tralasciando il fatto che devo ancora riprendermi dalle lacrime agli occhi che m’hai fatto venire a furia di ridere co sto post,ti lascio un bacio dolce e un “ti amo” sussurrato all’orecchio 🙂

  2. mbj ha detto:

    voi siete storte.. e mi piacete proprio per questo!!!! sai che palle ad essere normali ihihih

    come ho detto di la, sono veramente felice per entrambe 🙂

  3. Snake788 ha detto:

    ahahah bellissimo! Batista lo adoro, così come amo il tiramisù! bello il post.. sincero e vero! 🙂

  4. lordbad ha detto:

    Un bel blog!!!
    E un argomento che comunque ha a che vedere con l’amore…
    Da qui però inizierei a parlare non tanto della fine di una storia d’amore, ma del concetto di fine…

    Spero avrai modo e voglia di ricambiare la visita 🙂

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2011/05/06/gran-finale/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...