la telecom ha un pò rotto…i pacchi!!!

Sono meeeeeeesi e meeeeeeeeeeesi che siamo passati ad un altro operatore per quanto riguarda il telefono di casa e, nonostante ciò, la Telecom non si arrende…

telefonano al mattino e alla sera e, non contenti, quando rifiutiamo, cercano di persuaderci con le loro proposte incredibili ed uniche.

A casa ci siamo un pò rotti le palle…ma senza sbraitare abbiamo deciso prenderla sul ridere!!!

Oggi abbiamo risposto così:

driiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiin driiiiiiiiiiiiiiiin (è il telefono 🙂 )

io: “pronto?”

lei: “buonasera, sono Margherita e lavoro per la telecom”

io: “salve, sono Maria e non lavoro ancora”

intanto mia mamma ride!!!

lei: “volevamo proporle una nuova offerta per le chiamate urbane e interurbane!”

io: “ah no grazie….rifiuto l’offerta e vado avanti!”

Mi spiace per Margherita che stava lavorando e magari non è molto felice di sentirsi rispondere sempre di no…però basta…bastaaaaa!!!

 

Annunci

quando le palle crescono anche a me…

Il fatto di non riuscire a trovare lavoro mi rende ultimamente abbastana nervosa, irascibile, nevrotica e chi più ne ha più ne metta!

Ieri mattina sono andata a parlare col direttore sanitario di una clinica..

la conversazione è stata pressappoco questa:

dir: “Beh signorina, vede, sono state selezionate 20 persone, probabilmente il suo curriculum non è stato preso in considerazione in quanto lo ha inviato in un secondo momento”

io: “all’incirca 3 mesi fa, una settimana dopo la data della discussione!”

dir:  “guardi, l’unica cosa che posso dirle e di andare in qualche struttura ospedaliera e fare del TIROCINIO VOLONTARIO, in modo che possa inserirlo sul suo curriculum come esperienza. Sà, l’esperienza conta. A volte si viene selezionati soprattutto per quella.”

io: “o_O”

dir: “e comunque il tirocinio può farlo solamente se conosce qualcuno che può inserirla, altrimenti non è che gli altri direttori sanitari le danno il permesso di entrare così nella loro struttura….si dovrà pagare un’assicurazione”

io: “o_O”

Ma brutta testa di cazzo…

1) l’infermiere è un professionista che viene formato in modo che una volta laureato può prestare già servizio nelle unità operative…non è obbligato a fare del TIROCINIO VOLONTARIO come dici tu..per arricchire il suo curriculum.

2) se non inizio da qualche parte a lavorare, mi dici come cazzo ce lo scrivo sul curriculum che ho esperienza?

3) inventati qualche altra stronzata un pò più credibile per dirmi che in realtà avete già preso i super raccomandati.

4) vai a cagare!

5) vacci tutti i giorni!

Non mi farebbe male fare anche del tirocinio..ma ho bisogno di lavorare e soprattutto di essere retribuita…ho quasi 26 annie il portafogli vuoto…

adesso basta!!!

Mary

Baciami ancora…

E’ QUANDO SMETTIAMO DI PRENDERCI CURA DELLE PICCOLE COSE CHE FACCIAMO GLI ERRORI PIU’ GRANDI….

e sono profondamente d’accordo!

gli 11 scomoda-menti!!!

E’ successo, oggi, che ho fatto capolino a casa di Kefka…che aveva gentilmente preso in prestito un’idea di post da “ironiaprimaditutto” (bloggeressa, perchè è donna, che seguirò a partire da….oggi?)…che aveva scritto un piiiiiiccolissimo elenco delle cose che la infastidiscono!!!

In effetti riflettendo anche io ho un pò di cose da mettere in lista…emh…forse un bel pò di cose!!! 

1) Non sopporto quando qualcuno mette le mani nelle mie cose e me le ripone stile “mercatino dell’usato”..e qui citerei mia cugina E.

2) Quando sono in fila alle poste, o in banca o da qualsiasi altra parte, mi sturbano le facce di cazzo di quelli che fanno finta di nulla e fiuuuuuh con passo tutt’altro che felpato mi passano avanti…uh quanta voglia di fargli piedino e vederli stesi per terra!!! Godrei come una matta!

3) Non sopporto gli ultra 60enni che, dal medico o in laboratorio analisi, iniziano a discutere tra di loro per chi è arrivato prima o chi dopo…ma porca pupazza c’è il cazzimbocchio dei numeretti…sfilane uno e attendi il tuo turno…caprone!

4) Non sopporto i ragazzi che seguono nella maniera peggiore possibile la moda di oggi. A Napoli si usa portare un ciuffo anonimo stile Fonzie …che sarebbe pure gajardo se non fosse che il resto della chioma al lato delle tempie e dietro la nuca viene totalmente rasata!!! bleah!!! E poi non sopporto quando indossano jeans o pantaloni super stretti (arriveranno si e no un pò più su della caviglia), sfoggiando ai piedi le mitiche polacchine (ricordate?) o i mocassini col calzino bianco in bella vista!!! ‘tacci vostri!!

5) Non sopporto (e qui spero che non ci siano umini che leggono) quando iniziano a crescere i peli alle gambe…perchè facendo la ceretta da sola..in alcuni punti non riesco ad arrivarci…e bestemmio utilizzando il mitico silk-epil…….anche perchè, se li lasciassi lì dove sono, le mie gambe sembrerebbero una cartina geografica della foresta amazzonica!

6) Non sopporto che la mattina mi venga chiesto “che hai?”….perchè non ho nulla contro nessuno, ma mi sono appena svegliata e se ho la faccia da cazzo imbronciata non è colpa mia!!!

7) Non sopporto quando mia nonna si trova a tu per tu col brodo nel piatto…per i suoi 80 anni le regalerò una cannuccia…d’oro…giuro!

8) Non sopporto i miei capelli al mattino…hanno delle forme orribili che neanche il miglior scultore saprebbe rappresentarle!

9) Non sopporto le ali degli assorbenti quando invece di attaccarsi agli slip si attaccano….beh si…lì….e fa un male cane quando poi mi abbasso le mutande!!!

10) Non sopporto avere la pigrizia durante la settimana di svegliarmi al mattino, e la domenica invece alzarmi dal letto prima di tutti! uff!

11) Non sopporto i miei calzini bucati sul pollicione…perchè mi ricordano che ho l’alluce grosso!!! eccheppalle!

E ci sarebbero una marea di cose ancora che mi infastidiscono…però mi son rotta un pò le ovaie di scrivere! Quindi….accontentiamoci!!!

😀 Mary 😀

quando si perde la dignità…

Sono effettivamente Infermiera Professionale dal 10 novembre, giorno in cui ho pronunciato il Giuramento di Ippocrate in sede di laura.

In realtà mi sento infermiera dal primo giorno in cui ho messo piede nell’azienda ospedaliera che mi ha formata.

In questi anni troppe volte ho visto abuso di potere, spesso mi sono messa contro “professionisti” infermieri (e metterei tra virgolette anche questo sostantivo) che avevano fatto della loro professione puro cinismo.

Forse è vero che il lavoro di infermiere stressa e, forse, è vero che a volte è difficile avere a che fare con tante persone diverse e contemporaneamente, ma abbiamo la facoltà di poter scegliere quale sia il percorso,  prima di studi e lavorativo poi, che più ci soddisfa.

Quando si sceglie di essere infermieri non sempre lo si fa per vocazione, è vero, ma se si intraprende questa strada bisogna mettere in preventivo che è con la vita umana che avremo a che fare!

Il cinismo, i problemi personali, le antipatie, il menefreghismo non possono andare a braccetto con la mia professione.

Si lavora tanto e lo si fa con cuori che battono e menti che pensano…si fa con la carne umana…carne VIVA.

Ho una rabbia immensa mentre scrivo questo post e il perchè lo vedrete nel video che segue.

L’uomo, in quanto tale, nasce con una dignità e DEVE morire con dignità.

Inutile ripetere fino alla nausea che abbiamo TUTTI lo stesso diritto di VIVERE e farlo serenamente.

Il video che vedrete è ricco di immagini forti, lascio a voi la scelta di guardarlo o meno. Garantisco che oltre a certi individui luridi, privi di senso morale e di rispetto per altri (aggiungerei mille altre parole forti ma mi astengo in quanto me ne uscirebbero a vagonate in questo momento), ci sono al servizio dell’uomo milioni, miliardi di altri operatori sanitari che svolgono il loro dovere verso chi è più bisognoso.

Con la consapevolezza e la certezza di essere nel futuro prossimo una buona infermiera…spero di non avere mai a che fare con gente come questa…perchè non risponderei delle mie azioni.

Totò ne ” ‘A livella” recitava:

” ‘A morte ‘o ssaje ched”e?…è una livella.”

Ci sarà quel luogo in cui tutti, prima o poi, sconteremo le nostre pene…ma a quanto pare certa gente il paradiso non se lo guadagnerà mai!

Mary

mentre rimandiamo la vita passa…

e son d’accordo con Seneca.

Io non rimando più nulla…vado dritta…chi mi ama…mi segue!!!

a carnevale ogni vestito vale…

Fondamentalmente stasera non avrei un bel niente da scrivere, ma inspiegabilmente voglio riempire gli spazi bianchi di questa pagina.

……….quindi forse qualcosina devo scriverla…..forse!!!

Il problema è che ultimamente mi sento povera di argomentazioni, il che per me è davvero una sconfitta, perchè, se non ho una cippa da scrivere, vuol dire che la mia mente si sta inaridendo, che sono povera di pensieri, che sono apatica, amebica!!! Vabbè…a parte le stronzate…

Forse il continuo rigirarmi i pollici post laurea mi sta inaridendo i neuroni…macino libri e riviste ma…mi manca troppo lavorare!

Una delle cose alle quali sto pensando da ieri è:

da cosa devo vestirmi a carnevale?

per me è di fondamentale importanza, dal momento che non ho mai perso il mio lato infantile e fanciullesco! Ho pensato di mascherarmi da infermiera psichiatrica (le mie due migliori amiche E e D per la laurea mi hanno regalato un baby kit da pronto soccorso…figo!!), oppure avrei pensato di vestirmi da Puffetta…o da Teletubbies…

anche se a dire la verità ho messo il pensiero pure su un bel porcellino rosa, di quelli con la codina arrotolata…tanto la stazza c’è…manca solo il vestito rosa!!! Basteranno 69 kg di prosciutto?

Vedremo!

la mia filosofia di vita!

IN VINO VERITAS

IN SCARPE ADIDAS

IN BAGNO BADEDAS

E IN CULO UN ANANAS…

a tutti voi…

che sia stupendo il vostro 2012…lo spero tanto…

con affetto!!

la vostra TAPPOTUO-MARY

salvatemi..

 

Ieri sono ritornata alla bse napoletana, dopo essermi rilassata dalla mia dolce Botte..

Mio fratello è in camera a fare (presumo) zozzate con la ragazza e non risponde al mio saluto squillante: “Ehi ciaooo! Sono tornata!”.

Appoggio la valigia da disfare in camera e nel frattempo già mia madre rompe i maroni: “Guarda che devi mettere tutto a posto!”

Mi guardo allo specchio sovrastante il lavandino al cesso e ad alta voce dico a me stessa: “Ben tornata a casa Mary!”

Mi siedo in cucina a sparlucchiare con mia madre sulle ultime news della family….trooooppi guai! Intanto con mooolta grazia vado a sbattere con l’unghia del dito medio sullo spigolo del tavolo “mooortacci stracci che dolooooore!”

Guardo la falange distrutta e mi accorgo che la colata si è frantumata in mille pezzi…aaaaaaaaaaaaaaaaaaah…

Non so se piangere per il dolore o per la disperazione. Mi ritrovo con un’unghia in meno….così, da donna, inizio ad innervosirmi per l’acrilico andato a puttane. Mangiucchio tutte le unghie “finte” fino a togliermi tutte le altre 9 tip.

Finita la lagna da donnetta super precisina, la quale non sono, inizio a recitare tutto il rosario degli animali dell’arca di Noè…il mio pc non è ancora stato portato in assistenza e so già che mio fratello non mi presterà il suo secondo portatile (quando si dice amore fraterno!!! se sssse), questo vuol dire che non posso guardare film, nè stare al pc comodamente semidistesa nel mio letto, infatti mi ritrovo davanti ad un computer vecchio stampo, col cassettone ed una lentezza che non fa affatto invidia ad una lumaca!

Prima di chiudere questo post, volevo dedicare un piccolo spazietto ad una personcina che ultimamente io e Valy stiamo stimando alla grande!

Ho dedicato sul mio blog qualche riga a persone come: Breakingdream (una delle mie due migliori amiche) e Menteipernaptica (che al più presto devo andare a trovare nella nuova casetta sennò mi ammazza). Penso sia giunto il momento di dedicare un paio di paroline a Kefka…autrice dello spazio “Blog Notes”..

Romana, con la quale ho scambiato un paio di messaggini quando sono stata con Valy sti giorni e devo dire la verità…merita!

Quindi faccio Pubblicità anche al suo blog…

passate di qui…sarà mooooooolto ospitale!

Mary