senza sicurezza…

Mi chiedo quante volte durante il corso della vita ci si ferma a fare il punto della situazione.

Quante volte si fa differenza tra ciò che è buono e cosa non lo è!

E’ troppo tempo che vado avanti con sta storia…a chiedermi se ciò che faccio va bene o, al contrario, è solo l’ennesimo errore.

Ci sono cose alle quali si potrebbe porre rimedio e non lo si fa. Ci sono cose che a lungo andare stancano.

A volte cerco di trovare le parole giuste per esprimermi e puntualmente, alla fine, non trovo il coraggio di dirle. Non è vigliaccheria, ma mancanza di palle. Perchè oggi, a 26 anni super suonati, mi sono resa conto di quanto anche io spesso diventi come un pugno di sabbia e penso di non essere più sicura di nulla.

Mary

 

Annunci

Azzurro come te, come il cielo e il mare

..e ritorno a scrivere su questa pagina mentre sulla mia testa sono poggiate da ore due cuffie stile dj e va avanti “Come un pittore” dei Modà feat Jarabe de Palo..che ho cliccato per la centesima volta su youtube sti giorni.

Il mio lavoro a Roma è finito per forze di causa maggiore..in Italia ci sono troppe cose che non vanno e, così, sono ritornata per la seconda volta (ma definitiva) a casa di mammà.

Alla fine sto mille volte meglio qui.

Sono veramente cambiate troppe cose..altrettante mi hanno messa a dura prova e mi hanno stancata..ma ho voglia di ripartire..e, dal momento, che questa canzone mi mette allegria…la posto qui…

Mary

virgola, punto e virgola, punto…e a capo!

Speravo di tornare a scrivere qualcosa di nuovo, carino ed invece mi rendo conto che probabilmente non è cambiato molto…o magari si, ma non in positivo!

Non è uno di quei periodi “wow”, è pur vero che sono lunatica da morire, ma nonostante tutto non manca lo stimolo per pensare in positivo durante le mie giornate!

Penso spesso di chiudere questo blog…alla fine non scrivo per niente…e, quando lo faccio, finisco sempre in lamentele e quantaltro!

Ho parlat con Valy la scorsa settimana, cercando di fare il punto della situazione…forse sono io che non sono più la stessa, o forse pretendo quello che non posso avere!

Mi prendo ancora un pò di tempo per capire quale è la strada che voglio prendere…fatto sta che stasera m’è successa una cosa che non m’aspettavo…per niente!

Mary

essere vivi…sentirsi liberi…

26 anni suonati…sì, suonati in testa!

Alla fine è stato un giorno come gli altri, però ho percepito la strana sensazione che sto veramente diventando grandA grandA!

Nonostante la continua assenza dal blog, causa turni di lavoro, questo tanto sgobbare non ha ancora dato i suoi frutti…e nel mio conto in banca ci sono solo, ed ancora, briciole! Ma vado avanti…beh fino a che poi non sbrocco e vado a dar fuoco alla cooperativa!!!! 😀

Intanto a Roma piove e piove e piove…io sono sul punto di cambiar casa per la seconda volta…qualcuno avvelena un suo conoscente col cianuro, un calciatore 25enne muore in campo, chi uccide un salumiere per 300 euro, da quando lavoro in carcere vedo e sento cose assurde e spesso penso che sono troppo giovane per fare cazzate e giocarmi una vita rischiando la carcerazione…

è questo il motivo per il quale mi infastidisco tantissimo quando i detenuti mi dicono: “infermiera, beata te che torni a casa!!!”…mi verrebbe da rispondere :”beh non è colpa mia se sei qui dentro!!!”…

ma, si sa, in carcere è meglio dire una parola di meno che scatenare l’ira generale!!!

Mary

e svegliarsi la mattina…

….iniziando a starnutire!!!

La primavera mi fa venire prurito ovunque…il naso goccia come fosse una fontana..le mani screpolate…gli occhi gonfi. Della serie “in primavera dovrei essere più bella ed invece metto paura”!!!

In compenso ho parecchio tempo impegnato per via del lavoro, che per mia fortuna va sempre bene…nel tempo libero invece vado qualche volta da Valy o, in pomeriggi come questo, me ne sto a casa col desiderio immenso di uscire, buttarmi nel primo prato disponibile e farmi ustionare dal sole, diventando stupida e rilassandomi!

Però mi tocca ricominciare a studiare se a luglio voglio passare i quiz per la specialistica….uff…

mi metto sotto che è meglio!!!

🙂

un mese dopo…

…eccomi qui!!! non ci crederete ma sto scrivendo senza riuscire a vedere in realtà quello che scrivo…colpa della connessione di cacca che mi ritrovo per via della chiavetta internet… Vedo solamente una schermata bianca e la barra di scrittura che lampeggia e si muove da sinistra a destra…se poi scrivo  cazzate…ripeto…non c’entro nulla!!! Bene: lavoro come infermiera al carcere di Rebibbia da un mese ormai.. Bella esperienza anche se molto mooooolto particolare. Alla fine il carcere tutto è…tranne che un ospedale dove i detenuti stanno male..quindi capirete bene che non vi è nessun riconoscimento della professione infermieristica.. somministriamo farmaci come fossero caramelle!

Purtroppo per via dei turni  quasi tutti pomeridiani e per via della chiavetta internet che funziona solo quando cacchio gli pare…non posso essere presente granchè!

Ma non appena mi sarò sistemata nella prossima casa…(perchè purtroppo in questa nella quale vivo non mi trovo assolutamente bene con le ragazze)…cercherò di riprendere a seguire i vostri blog…

Nel frattempo fate i bravi…l’infermiera torna presto!!!

un abbraccione…

Mary 🙂

l’altra faccia dei ricordi!

“L’oblio è una facoltà attiva”…diceva Nietzsche!

Possiamo scegliere cosa dimenticare…

ed io riflettendoci un pò di cose da dimenticare le avrei!

Mary

so che sapore ha una giornata uggiosa

Alla fine il tempo della giornata di oggi ha rispecchiato in tutto e per tutto il mio stato d’animo.

Vento forte, freddo, pioggia, poi grandine, lampi e tuoi dopo. Il cielo grigio, pieno di nuvole grosse…cariche di pioggia! Napoli oggi è così…un pò come me. Solida e grigia.

Sto macinando pensieri e la testa prima o poi ho impressione che scoppierà. E’ incredibile come mi senta lo stomaco totalmente chiuso, quando magari fino al giorno prima mi sarei aggrappata al mobile delle schifezze in cucina.

E poi ho la cattiva abitudine di guardare l’ora sul display del mio telefono, rendendomi conto che in fondo sono io che mando avanti il tempo…perchè è come se proprio non volesse passare.

Il mio telefono non squilla più come prima…cambiano i messaggi, cambiano le parole…e pungono…fanno male tanto quanto può far male il ricordo di quello che non c’è più.

Mi verrebbe da dirle che aspetto…che poi un giorno se le cose non dovessero andare come previsto io ci sono…ma poi penso a me, a ciò che sono, e forse un pò di rispetto alla mia persona devo darlo..

Cantava bene Giorgia: “le cose non vanno mai come credi…” e tutto il resto.

Per me conta sempre quello che SENTO di fare e non quello che devo fare.

Mary

amare è anche saper lasciar andare via

Non mi aspettavo neanche io che andasse a finire così. Ma certe cose non vanno come si vorrebbe. Alla fine i problemi e le priorità hanno preso il sopravvento. Quindi forse è meglio da sola..meglio aspettare che il tempo faccia la sua parte (sempre ammesso che sia vera questa teoria), e comunque è meglio così..con i “se”, con i “ma” e con le incertezze, le indecisioni,  non si è mai potuto costruire il mondo.

Adesso ho bisogno di una pausa..di lavarmi il cervello..di calmarmi..e continuare ad andare avanti.

Mary

300 mila euro al giorno per dire 4 cazzate a Sanremo

è la cifra che riceverà l’illustrissimo, ammirevole, cap e cazz….Adriano Celentano..che secondo il mio modesto e ignorante parere quando molleggia pare che abbia l’impellente bisogno di andare in cacarella! Due serate dal valore di 300mila euro ciascuna…per un totale di 600mila euro! Mortacci stracci..

e l’Italiano che sta in crisi? si vende la casa, va alla mensa dei poveri, fa doppia attività lavorativa e paga pure il cazzo del canone RAI.

Ma andassero a quel paese! Dove li prendono tutti sti soldi per gli ospiti? Benigni, Celentano…e artisti vari, quando poi ci sono famiglie de L’Aquila ancora nelle tendopoli, la zona della Liguria che non si riprende ancora definitivamente dal nubifragio dello scorso ottobre 2011. Vogliamo parlare dei senza tetto e di chi campa con meno di 1000euro al mese? Vogliamo parlare di chi come me si è laureato e crede che morirà aspettando un contratto a tempo indeterminato?

Oppure, ricordiamoci del Papa che invita i fedeli a pagare l’8×1000 alla chiesa cattolica…beh certo..le scarpe by Prada e l’oro che ha addosso come cavolo se li compra sennò!

Ma i coglioni siamo noi…che guardiamo la tv e ce ne stiamo come emeriti stupidi a non far nulla…e tra i coglioni ci sono pure io…che però Sanremo non l’ho mai sopportato…e neppure il Grande Fratello!

Mary